Il sole, il mare. I sapori.

E la melodia istriana.

I nostri angoli preferiti del regno istriano Quando li scoprirete, diventeranno anche vostri. D’oro. I preferiti.

Capodistria – la città di centinaia di soli

La più grande delle città istriane è nota per i suoi medievali palazzi veneziani, per la baia di Val Stagnon dove vivono centinaia di uccelli e per una varietà di eventi durante tutto l’anno, con un’enfasi sugli eventi sportivi e culinari.

Isola – il regno del pesc

L’ex cittadina dei pescatori che rimane ancora oggi estremamente legata al mare, invita a passeggiare tra i suoi vicoli colorati, a visitare Isolana – la casa del mare, a scoprire le attività acquatiche sulle molte spiagge e a visitare la famosa falesia di flysch di Strugnano.

Portorose & Pirano – la città cresciuta sul sale

I due luoghi turistici più famosi dell’Istria slovena sono collegati tra loro dalla storia del sale. La mondana Portorose e la romantica Pirano, una delle più belle città del Mediterraneo, insieme alle saline che le circondano, meritano sicuramente una visita.

Ancarano e il Parco paesaggistico di Punta grossa

La penisola di Ancarano che per le sue caratteristiche naturali viene chiamata anche isola verde, si trova a pochi minuti da Capodistria. La sua parte centrale, l’area di Punta grossa, è stata dichiarata parco paesaggistico e gode di una bellezza affascinante che cambia aspetto nel corso delle stagioni.

»Per raggiungere San Servolo, da dove si può ammirare un vero tramonto da fiaba, bisogna percorrere una strada di 19,1 km. Per arrivare alla meta ci vogliono esattamente 19 minuti di viaggio in auto.«

Castello di San Servolo: catturate il tramonto più bello

Dove il Carso si fonde con le movimentate colline dei Savrini, si trova il Castello di San Servolo che offre una delle viste più belle del Golfo di Trieste.

Cristoglie (Hrastovlje) e la chiesa della Santissima Trinità

Uno dei villaggi più famosi dell’Istria slovena, noto a livello internazionale per La danza macabra, il famoso affresco nella chiesa del paese.

Val Rosandra (la valle del fiume Glinščica) – una zona ricca di storia

La pittoresca valle al confine tra la Slovenia e l’Italia è ricca di bellezze naturali e culturali, e attrae escursionisti, speleologi, scalatori ed esploratori. La valle è anche il punto di partenza per varie escursioni lungo il torrente Rosandra.

Le Grotte di San Canziano (Škocjanske jame) – la perla del pianeta Terra

Le Grotte di San Canziano vi stupiranno con uno dei canyon sotterranei più profondi e più grandi del mondo. Anche le sale con le bellissime stalattiti e stalagmiti non vi lasceranno sicuramente indifferenti. Suggerimento: se proseguite il viaggio in auto per altri 15 minuti, raggiungerete una delle più grandi attrazioni slovene: le Grotte di Postumia.

Lipizza (Lipica) per fare un giro in carrozza

Anche la casa dei nobili cavalli bianchi, i Lipizzani, si trova a pochi minuti di viaggio da noi. L’originale scuderia dei cavalli lipizzani originari dalla Slovenia, vi aspetta per farvi vedere spettacoli e allenamenti di equitazione classica o per fare trekking equestre. Nelle immediate vicinanze della scuderia troverete anche un campo da golf.

Trieste – l’ex capitale del Mediterraneo

La vicina città italiana è sempre stata un importante crocevia di rotte commerciali ed eventi culturali, motivo per cui molti artisti famosi l’hanno scelta come propria dimora. Se volete sentire il vero cuore pulsante della città, fate un viaggio fino a Trieste.

INDOVINELLO

»Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?«